Dove fare Nordic Walking

La scelta del terreno adatto a praticare il Nordic Walking è fondamentale per riuscire ad eseguire la tecnica corretta. Nel Nordic Walking infatti, per far si che il piede compia una rullata completa (appoggio tallone – rullio sul metatarso – spinta dell’alluce), è necessario che il terreno non superi la pendenza del 7-8%. Sopra tale pendenza si andrà progressivamente ad appoggiare il piede prima di piatto e poi addirittura la punta. Inoltre anche i bastoncini, che nel Nordic Walking vengono utilizzati in modalità spinta, nel caso di terreno troppo ripido finirebbero per essere usati in appoggio…

Di conseguenza il terreno ideale per fare Nordic Walking risulta quello a fondo naturale pianeggiante o al massimo in debole pendenza. Benissimo vanno i parchi delle città, le stradine di campagna e le dolci colline purché il fondo sia bello omogeneo. Eccezionale è fare Nordic Walking al mare sulla sabbia battuta della battigia quando la marea è bassa (mattino presto e sera).

Il Nordic Walking si può fare anche sull’asfalto? Certo ma è più difficile e richiede maggiore concentrazione. L’asfalto non perdona le lacune tecniche!

Condividi su Facebook